Regia

Un corso propedeutico agli elementi base della regia cinematografica: dallo studio e l’analisi del linguaggio filmico fino alla verifica delle caratteristiche fondative del lavoro registico, dall’idea al set fino alla post-produzione e alla distribuzione del prodotto finito. Pensato e costruito per ibridare i concetti fondamentali dello studio registico con specifiche e consolidate applicazioni pratiche che permettano al corsista di verificare costantemente le materie affrontate e i contenuti teorici analizzati durante gli incontri. Il Corso vede la conduzione alternata in modo didatticamente mirato di più docenti. Al termine delle lezioni ogni allievo sarà impegnato nella realizzazione di un cortometraggio individuale, in collaborazione con gli altri degli altri corsi.
  • DOCENTI
  • Massimo Smuraglia
  • Anastasia Vulgaris
  • Gianluca Gori

Biografia docenti :

Massimo Smuraglia:

nato a Pisa il 14 06 1952, è stato Direttore della Scuola di Cinema “Anna Magnani” di Prato dalla sua fondazione (Marzo 2000). Oggi ne è il Presidente. E’ stato Vicepresidente e Presidente della Mediateca Regionale Toscana,ha diretto il Cineclub Spazio Uno di Firenze, ha collaborato a lungo con l’ARCI/UCCA. Ha realizzato come Regista vari  cortometraggi di cui quattro sulla Resistenza Italiana (Ragazzi 2008, Il caso Danesin 2010, Amiche per la libertà 2013, L’ultima Corsa 2017). Ha realizzato un video, Wstawac (2006), dedicato alla Shoà ed alle stragi naziste di Civitella della Chiana e Castelnuovo dei Sabbioni e Clochard (2007), la storia dei quattro senza fissa dimora uccisi a Prato nel 2002 e nel 2004. Sua anche la regia del cortometraggio Il Valzer di Bianca (2008), prodotto dalla ASL di Prato e dedicato ai problemi che pone una grave malattia quale l’alzehimer. Ha inoltre curato la regia, in teatro, di Nè giorno nè notte,scritto da Vanessa Petrucci, la storia di cinque donne cecene che si apprestano a compiere l’attentato al Teatro Dubrovka di Mosca,Il Vaso di Sofia e Diario,scritti da Ilaria Mavillail secondo liberamente tratto dal diario di una sfollata sui monti pisani nel 1944. Ha insegnato Regia, Storia e Critica del Cinema presso la Libera Accademia di Belle Arti di Firenze e presso la Scuola di Cinema Anna Magnani di Prato. Tiene da anni un corso di Storia del Cinema presso la Biblioteca Lazzerini di Prato.

Anastasia Vulgaris:

La passione per il cinema e i contesti associati (Festival, rassegne, laboratori ecc.) mi porta a trovare continuamente nuovi stimoli e volontà di conoscenza che si codifica in una continua ricerca di esperienze sensoriali audio-visive, in grado di potermi offrire una visione sempre più complessiva e intima delle capacità d’espressione del genere umano, permettendomi al contempo di affinare le mie capacità espressive, cercando il perfetto connubio fra emozione e tecnica, fra sentimento e arte della sua espressione.
La mia natura riflessiva, empatica,cordiale e affabile è propensa al dialogo e all’interazione costruttiva con le altre persone. Essa mi consente di relazionarmi con calma e chiarezza nei vari contesti (di ambito cinematografico e non), approcciandomi ad essi facendo leva tanto sulla mia natura riflessiva quanto sul bagaglio culturale sinora appreso, in perenne sviluppo grazie agli studi in corso di svolgimento e, soprattutto direi, alla passione profonda per la settima Arte, la quale mi porta a seguire un continuo processo di autoformazione e arricchimento culturale cinematografico.
Mi metto in gioco sempre, mossa dallo spunto che ogni esperienza sia spunto di riflessione e utile per affinare il senso critico e le capacità analitiche, al fine di perfezionare gli approcci operativi e le abilità tecniche e relazionali.

Gianluca Gori:


PROGRAMMA

Massimo Smuraglia e Anastasia Vulgaris

​​Lunedi ore 17.30/20.00  

12 Lezioni + Week end intensivo (Sabato ore 09.30/13.00 e ore 14.30/17.30- Domenica ore 10.00/13.00)

1 incontro con Gianluca Gori su edizione e piani di lavorazione

1 incontro con Mike Ricci e Anastasia Vulgaris su Aiuto Regia


ESERCITAZIONE e PRODUZIONE

La parte iniziale del Corso si terrà on line, la seconda parte, le esercitazioni ed il week end in presenza per chi lo vorrà. Il corso prevede una parte tecnica e pratica che consiste in una serie di esercitazioni e nella realizzazione di un vero e proprio cortometraggio individuale come saggio di fine corso. Ogni allievo pertanto dovrà assumere il ruolo di regista e dirigere realmente un set cinematografico. Ogni produzione sarà proiettata e resa visibile su tutti i canali della scuola.


  • Attestato di frequenza
  • Attività didattica 
  • Esercitazioni tecniche
  • Realizzazione cortometraggio individuale

Formula Workshop

Quota d’iscrizione: Quota di iscrizione € 800

*  Ad ogni corso deve aggiungersi il costo della quota associativa annuale di 20 € 

** E’ possibile rateizzare la quota d’iscrizione